Insegnanti privati

Se vuoi una lezione privata di recitazione puoi affidarti ad una insegnante che fa parte della nostra accademia on line. Di seguito il contatto:

 

 

Laura Sellari inizia studiando all’accademia teatrale CUT di Perugia diretta da Franco Ruggeri, lavorando con Francis Pardheillan, Giuseppe Frondini, Ascanio Celestini, Nikolaj Karpov. Continua specializzandosi in biomeccanica teatrale presso MicroTeatro di Perugia, diretta da Claudio Massimo Paternó e partecipando a seminari condotti da Gennadi Bogdanov.

Si trasferisce a Roma, dove risiede attualmente.  Continua a studiare la recitazione teatrale per due anni nella scuola La stazione condotta da Claudio Boccaccini, partecipando a seminari con Carlo Ragone, Francesco Pannofino, Giuseppe Manfridi, Michele Monetta. Frequenta per un anno la scuola di Beatrice Bracco.

A Milano partecipa a classi temporanee della scuola Paolo Grassi lavorando con Luciana Colavero e Sofia Pelczer. Per coronare il suo sogno, si trasferisce dapprima a Toronto dove frequenta una scuola di cinema e lavora al festival del cinema italiano e poi a New York partecipa ad un seminario con Susan Batson. Torna a Roma dove inizia ad avere la prima esperienza di assistente-coach per attori, appassionandosi alla crescita personale e all’insegnamento.

È assistente di Yvonne d’Abbraccio in Yd Actor’s e poi incontra Daniele Monterosi al quale farà da assistente nella sua palestra per attori, Estad. Ha lavorato in varie produzioni televisive importanti nel settore casting e produzione.

Come attrice ha esperienze lavorative in teatro, spot e nel cinema, collezionando una dozzina di cortometraggi con diversi registi e vincendo piccoli ruoli in film.  Ultimamente ha fondato la  compagnia Segnali Teatrali dove si impegna a portare avanti uno studio teatrale a sfondo sociale per dare voce a chi non ce l’ha, esordendo con lo spettacolo “Noi” sulla violenza nei rapporti umani e in particolare modo sulla donna, curandone la regia.

È in lavorazione ad un testo teatrale con Alejandro Radawski, regista polacco argentino con il quale ha già portato in scena uno spettacolo. È laureata in Comunicazione e Produzione Artistica presentando una tesi sul corpo dell’attore. Porta avanti lo studio della recitazione interessandosi anche alla crescita personale diventando istruttrice di mindfulness, ha la volontà di far conoscere questa tecnica agli attori, spiegando che è un’arma che può davvero fare la differenza, sia dal punto umano che artistico. Crede fermamente che non può esserci l’uno senza l’altro.